Organizzazione

 

Corona

 

Il Coronavirus è il tema dominante del momento e tiene tutto il mondo con il fiato sospeso. Ogni giorno arrivano nuove indicazioni dal

- Consiglio federale: https://www.seco.admin.ch/seco/it/home/Arbeit/neues_coronavirus.html
- Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP): https://ufsp-coronavirus.ch/
- Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG): https://www.blw.admin.ch/blw/it/home/nachhaltige-produktion/produktionssicherheit/neuescoronavirus.html

- Unione Svizzera dei Contadini (USC):

https://www.sbv-usp.ch/fr/ettiquettes/coronavirus/?fbclid=IwAR1oa9YvddlpXBVGypf007_LptikE1Ewi-JP17OnUSA0uym_VzxJBJCLV54

Quello che valeva fino a ieri, oggi non vale più. Capiamo perfettamente che anche per voi non sia facile sapere come comportarsi:

  • Posso ancora accettare degli ospiti?
  • Come devo comunicare con i miei ospiti?
  • Come mi devo comportare in caso di ristorni di prenotazioni o cancellazioni da parte dei clienti?

Agriturismo Svizzera consiglia:

 

 

1. Igiene

Siete tenuti a seguire rigorosamente le regole di comportamento dell’UFSP https://ufsp-coronavirus.ch e a farle rispettare anche ai vostri ospiti.

 

2. Informazioni per i clienti 

Per quanto riguarda i pernottamenti in fattoria si tratta di un affitto temporaneo di un appartamento privato o parte di esso. Non ci sono restrizioni in vigore e potete tranquillamente continuare ad affittarli https://drive.google.com/file/d/10Xc-X1PhVtIZsNbwwo3_AzpKqvkpOyUU/view?usp=sharing. A patto che voi e i vostri clienti rispettiate rigorosamente le regole di comportamento diramate dall’UFSP, non c’è nessun motivo per interrompere il periodo di vacanza in fattoria. Deve però essere mantenuta la distanza minima tra voi gestori e i vostri clienti e va evitato ogni contatto fisico. In base alle attuali conoscenze scientifiche il virus non si trasmette dagli animali all’essere umano https://drive.google.com/file/d/1nUEUUFvzgBQo_8345JXM9eXjBly92nLw/view?usp=sharing.

 

3. Ristorni/annullamenti da parte dei clienti

Nel caso di annullamenti delle prenotazioni o per richieste di rimborsi vi consigliamo di usare il buon senso, evitando di far pagare penali: https://drive.google.com/file/d/1rd3vlbrLGAA1tgluUt0szbf3i5zec2Kr/view?usp=sharing. Mostrate comprensione verso i vostri clienti e cercate di essere accomodanti:

  • Proponete delle date alternative
  • Accettate gli annullamenti, proponendo di fare ai vostri clienti un buono pari al valore dell’importo non utilizzato (il modello è allegato)
  • Dialogando bilateralmente cercate delle soluzioni che soddisfino tutti

Siamo convinti che se sarete accomodanti la vostra azienda a medio termine ne trarrà grossi benefici.

 

4. Negozietto aziendale/Offerte di alloggio/Gastronomia/bancarelle


I negozietti delle aziende agricole possono continuare la loro attività. Vi preghiamo di seguire le raccomandazioni dell'UFSP: lavarsi accuratamente le mani, evitare le strette di mano, mantenere una distanza sufficiente dalle altre persone e limitare il numero di clienti che si trovano contemporaneamente all’interno del negozietto.

Le offerte di alloggio in fattoria sono considerate un affitto temporaneo di appartamenti privati che possono continuare ad essere affittati. L’offerta di vitto alla clientela (ad es. degustazioni, ecc.) è vietata.

Un’unica bancarella per la vendita di generi alimentari. Le regole di distanza devono essere rispettate.

Indennità per lavoro ridotto (ILR)

L’indennità per lavoro a tempo ridotto può ora essere concessa anche per dipendenti con contratti a tempo determinato, di lavoro temporaneo o per gli apprendisti.

Inoltre, saranno garantite indennità per lavoro ridotto anche per dipendenti che occupano posizioni analoghe a quelle dei datori di lavoro e che lavorano nell'azienda del coniuge/partner ricevendo uno stipendio. Possono beneficiare delle indennità per lavoro ridotto e richiedere un importo forfettario di CHF 3320.- come indennità per lavoro a tempo ridotto per una posizione a tempo pieno. Potete trovare i moduli qui o presso il vostro Cantone.

Reclutamento di manodopera supplementare indigena
L'USC ha stilato un elenco di piattaforme (vedi anche Appendice) che permettono alle aziende agricole di rendere visibili le loro esigenze di manodopera. D’altra parte, gli eventuali interessati possono trovare dei posti di lavoro.

Indennità perdita di guadagno a causa del Coronavirus

Hanno diritto all’indennità:

A) Lavoratori indipendenti che subiscono perdite di guadagno a causa di una chiusura dell’azienda ordinata dal Governo o dal divieto di svolgere eventi (p. es. chi ha alloggi per gruppi, strutture per la ristorazione e locali per eventi).

B) Lavoratori indipendenti che non hanno dovuto chiudere, ma che sono indirettamente toccati dalle misure ufficiali per combattere la pandemia del Coronavirus (p. es. perdita di fatturato a causa della chiusura di tutti i ristoranti).

Potete notificare la perdita di introiti se, tra le altre cose, il vostro reddito imponibile AVS è superiore a CHF 10’000, ma non supera CHF 90’000. Opuscolo informativo 6.03 - Indennità perdita di guadagno da Coronavirus http://www.ahv-iv.ch/p/6.03.i

 

5. Informazioni attuali

Trovate tutte le informazioni anche sul nostro sito https://www.myfarm.ch/it/chi-siamo/associazione. Per ulteriori domande siamo sempre con piacere a vostra disposizione.

Stiamo attraversando tutti un momento difficile ed è nostra intenzione sostenervi il più possibile, nel limite delle nostre possibilità. Se riscontrate dei problemi nella vostra attività e non trovate informazioni e suggerimenti a riguardo sul nostro sito o nei nostri canali di comunicazione, per favore non esitate a contattarmi.

Siamo convinti che lavorando con generosità verso i nostri clienti e trovando delle idee per sostenere le persone che vivono vicino a noi (soprattutto quelle a rischio) riusciremo a suscitare un sentimento di grande simpatia nei confronti dell’agricoltura e dell’attività agrituristica, di cui beneficeremo soprattutto una volta che ci saremo lasciati il Coronavirus alle spalle.

Forza e coraggio, siamo con voi.

 

 

 

Organizzazione

 

DL'organizzazione mantello Agriturismo Svizzera, con oltre 230 partecipanti in tutto il Paese, è la piattaforma commerciale per le offerte agrituristiche, tra cui l'alloggio (sulla paglia, in una camera, in un appartamento di vacanza, in un dormitorio), la vendita diretta in fattoria, gli eventi e la ristorazione in fattoria.

 


Agriturismo Svizzera è nata dalla fusione delle organizzazioni "Dormire sulla paglia!", "Vacanze in fattoria" e "Turismo-rurale.ch", in collaborazione con l'Unione Svizzera dei Contadini (USC).
La collaborazione è importante per valorizzare le sinergie ed essere più forti sul mercato. Un logo comune, offerte raggruppate e un'immagine di qualità trasparente contribuiscono al riconoscimento degli agriturismi svizzeri, sia per gli ospiti che per gli agriturismi stessi.

 

 

Politica

 

Oltre alle innumerevoli attività di marketing e di partenariato, «Agriturismo Svizzera» ha l'obiettivo di migliorare le condizioni politiche quadro a lungo termine per i suoi membri. In particolare per la Politica agricola 2014-2017 e per la pianificazione del territorio, sono state influenzate attivamente le cerchie politiche coinvolte. In questo modo possiamo concentrarci passo dopo passo sul tema dell'agriturismo e delle attività agricole, migliorando le condizioni quadro per lo sviluppo del nostro settore.

 

Statuten Agrotourismus Schweiz